E’ uscito “Contratto di lavoro e organizzazione” di Michel Martone (a cura di)

trattato_di_diritto_del_lavoro_vol_iv_contratto_di_lavoro_e_organizzazione_84637.jpgE’ uscito il nuovo libro da me curato, il volume IV Contratto di lavoro e organizzazione, tomo I Il Contratto e il rapporto del Trattato di diritto del lavoro diretto da Mattia Persiani e Franco Carinci, pubblicato dalla Cedam nel 2011.

Si tratta di un’opera collettanea di 9 volumi.

Gli autori che hanno collaborato alla redazione sono:

Luigi Angiello, Professore ordinario dell’Università degli Studi di Parma.

Alessandro Boscati, Professore associato dell’Università degli Studi di Milano.

Marina Brollo, Professore ordinario dell’Università degli Studi di Udine.

Piera Campanella, Professore straordinario dell’Università degli Studi di Urbino.

Maurizio del Conte, Professore associato dell’Univesità Bocconi di Milano.

Germano Dondi, Professore ordinario dell’Università degli Studi di Bologna.

Piero Lambertucci, Professore ordinario dell’Università degli Studi di L’Aquila.

Arturo Maresca, Professore ordinario dell’Università di Roma La Sapienza.

Michel Martone, Professore ordinario dell’Università di Teramo.

Maria Giovanna Mattarolo, Professore ordinario dell’Università degli Studi di Padova.

Emanuele Menegatti, Ricercatore dell’Università degli Studi di Bologna.

Luigi Menghini, Professore ordinario dell’Università degli Studi di Trieste.

Roberta Nunin, Professore associato dell’Università di Trieste.

Mattia Persiani, Professore Emerito dell’Università di Roma La Sapienza.

Roberto Pessi, Professore ordinario dell’Università di Roma Luiss Guido Carli.

Paolo Tosi, Professore ordinario dell’Università degli Studi di Torino.

Marta Vendramin, Assegnista di ricerca presso l’Università degli Studi di Udine.

Riccardo Vianello, Professore associato dell’Università degli Studi di Padova.

Scarica da qui l’indice sommario del tomo I

Commenti


  • Gentile professore,
    la ringrazio per aver voluto rendere disponibile a noi lettori del suo blog l’indice del testo.
    Le segnalo un’altra prassi che mi pare degna di attenzione: quella di autori che conservano per sé i diritti sulla circolazione in formato elettronico della propria opera, e la condividono essi stessi online.
    Cosa ne pensa ?

    Cordiali saluti