Il lavoro accessorio è morto. Viva il lavoro accessorio

Pubblico, di seguito, l’abstract di un mio articolo edito sull’Annuario del Lavoro 2017, con cui analizzo la nuova normativa in materia di lavoro occasionale, ripercorrendo gli interventi di tutti i governi che, dall’inizio della crisi ad oggi, si sono succeduti al fine di combattere il lavoro nero. Un provvedimento importante che ha completamente ridisciplinato l’area del lavoro accessorio con l’introduzione di due nuovi istituti, il Libretto di famiglia e il contratto di prestazione occasionale. Nel contributo esamino infine, in una prospettiva comparativa, l’utilizzo dei buoni lavoro ed il lavoro accessorio negli altri Stati europei.

Anche su Luiss Open: Luiss Open/I diari del lavoro/Michel Martone