Michel Martone sul Governo Monti



Il Governo Monti non ha un intento pedagogico, si tratta, invece, di dire la verità. Anche se può essere scomoda.

Per troppo tempo abbiamo fatto finta di non vedere i problemi che della nostra economia e soprattutto di non vedere il terzo debito pubblico al mondo. Fin quando i nodi non sono venuti al pettine.

Non è piacevole dover dare dei messaggi duri, ma quelle scomode verità sono importanti, perché solamente vedendo un problema, si pongono le basi per affrontarlo e risolverlo.

Stiamo vivendo la più grave crisi economica dai tempi del ’29 e, di fronte a una crisi di questo tipo, è bene avere un approccio gradualistico per quanto riguarda la riforma del mercato del lavoro. Un approccio gradualistico che permetta di gestire l’emergenza e, non appena verranno poste le basi per ripartire e si ridurranno gli spread, come già sta succedendo, a quel punto si libereranno le  risorse per stimolare la crescita, obiettivo principale di questo Governo.

Non credo che le categorie di destra e sinistra, quelle del novecento, siano più utili per affrontare i problemi che abbiamo oggi. Credo che oggi abbiamo dei problemi gravi, difficili e che l’importante sia ragionare per soluzioni: a me sembra che questo Governo, al di là  di qualsiasi tipo di approccio politico, sin dal suo insediamento abbia lavorato alle soluzioni dei problemi, avendo il coraggio di fare riforme, magari dure, ma necessarie.

 

 


  • Nessun Commento

Lascia una Risposta

*