Tag Archive for '2012'

“Il Governo riparte dai giovani per restituire loro un futuro”

Chianciano Terme (Siena), 7 set. (LaPresse) – “E’ difficile intravedere il futuro per i giovani oggi. La scelta del Governo è stata quella di ripartire dai giovani per restituire loro il futuro cui hanno diritto”. Lo ha detto il viceministro del Lavoro Michel Martone al convegno dell’Udc di Chianciano Terme intitolato ‘Le primarie delle idee. Per la rinascita dell’Italia’.

“Il 2013 – ha aggiunto – non deve essere solo l’anno delle elezioni ma anche quello in cui abbiamo il coraggio di scommettere sul nostro capitale umano al quale devono concorrere tutte le forze del nostro Paese. Perché ciò accada però dobbiamo ricominciare a credere in noi stessi e nei giovani. Gli ostacoli che abbiamo di fronte non sono insormontabili. L’Italia è molto più forte di quello che si crede. I nuovi obiettivi possono sostituire le antiche certezze. Se è vero che lo Stato deve fare meglio, ognuno di noi deve impegnarsi”.

“L’Italia – ha concluso Martone – ha delle straordinarie potenzialità. Il governo Monti sta combattendo per avere un’Italia più forte e credibile nella quale i giovani possano guardare al futuro”.

“La riforma non è una rivoluzione, ma un’opera di manutenzione”

Roma, 4 giu. – (Adnkronos) – ”La riforma Fornero, non è una rivoluzione che potrà risolvere tutti i problemi del mercato del lavoro italiano, ma è un’opera di manutenzione che cerca di intervenire su alcuni aspetti più problematici e di rendere meno intollerabile il divario tra insider e outsider. Ne sono esempi le partite iva, le norme sull’apprendistato, sugli stage, sul lavoro a progetto”. Ad affermarlo, intervenendo su La7, è vice ministro al Welfare, Michel Martone.

Mentre siamo in una crisi, ”la piu’ grave dal 1929”, molti avrebbero voluto una riforma più coraggiosa. Ma, spiega Martone, ”se un palazzo pieno di persone ha un problema di staticità, invece di ridisegnarlo dalle fondamenta con il rischio del crollo,  lo si puntela, si sale sul tetto e si cerca di scaricare il peso selezionando solo le cose che funzionano. Questo è stato l’approccio”.