Tag Archive for 'crisi'

Dalla Riforma del Lavoro ai tavoli di crisi importante esperienza di vita

Roma, 22 febbraio (Adnkronos) – Dalla riforma del mercato del lavoro alle crisi aziendali. “Questi mesi – racconta il viceministro del Lavoro del governo uscente, Michel Martone – sono stati una grande esperienza di vita anche perché mi sono ritrovato in una delle posizioni più difficili al Ministero del Lavoro. Tutti i problemi che venivano scatenati dalla crisi economica e mondiale poi si andavano a ripercuotere sulle persone. Ho cercato di metterci tutto il mio impegno, tutte le mie competenze e tutte le mie energie per cercare di dare soluzione ai tanti problemi delle persone, in un momento in cui stavano venendo al pettine i nodi irrisolti del terzo debito pubblico del mondo, ma anche di una crisi finanziaria ed economica che sta colpendo in maniera durissima anche le imprese”. Continua a leggere ‘Dalla Riforma del Lavoro ai tavoli di crisi importante esperienza di vita’

MM a Ballarò: “Il momento più buio della notte è quello che precede l’alba”



Michel Martone ospite della prima puntata della nuova stagione di Ballarò.
Con lui il sindaco di Firenze Matteo Renzi, il segretario nazionale della Lega Nord Roberto Maroni, la professoressa Irene Tinagli, il direttore del “Il Giornale” Alessandro Sallusti, al presidente dell’Assonime Luigi Abete, al segretario confederale della Cgil Elena Lattuada, al presidente della RCS Libri Paolo Mieli e al presidente dell’agenzia statistica IPSOS Nando Pagnoncelli.

Eurallumina: firmata intesa. Impianto riparte dopo 3 anni

(ANSA) – Roma, 22 nov. – In forza degli investimenti previsti viene così assicurato il futuro produttivo e occupazionale di Eurallumina.
A firmare l’accordo sono stati: il Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera, il First Deputy di Rusal (proprietaria dell’impianto) Vladislav Soloviev, l’Amministratore Delegato di Eurallumina Vincenzo Rosino, il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini, il Viceministro del Dicastero del Lavoro Michel Martone, il Presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellacci, quello della Provincia del Sulcis Iglesiente Salvatore Cherchi, il Sindaco di Portoscuso Giorgio Alimonda, il direttore dell’Agenzia delle Entrate Attilio Befera e l’Amministratore Delegato di Invitalia Domenico Arcuri.
Prima della breve cerimonia per la firma del memorandum of understanding, le organizzazioni sindacali e le RSU aziendali, in una riunione presieduta dal Sottosegretario Claudio De Vincenti, hanno manifestato apprezzamento per l’intesa raggiunta e annunciato formalmente la loro sottoscrizione del testo.
”Per ottenere questo risultato – ha proseguito il Ministro Passera – sono state importanti la determinazione e la volontà di tutte le persone che ci hanno creduto. Con l’impegno congiunto delle istituzioni nazionali e locali e delle forze sociali, il Sulcis puo’ avere un futuro, industriale e occupazionale. Noi ci crediamo e continuiamo a lavorare intensamente affinchè anche per le altre aziende in crisi della zona si possa trovare una soluzione” ha concluso Passera.

Martone e Pirotto

Huffington Post – “Abbattere le barriere per liberare le opportunità”

Huffington Post Italia logo

Di seguito l’articolo di Michel Martone sull’Huffington Post del 24 ottobre 2012.

Tra le tante cose, in questi dieci mesi di Governo ho imparato che, nell’epoca della crisi dei debiti sovrani, solo avendo il coraggio di abbattere le barriere e superare i confini si possono liberare quelle opportunità che sono indispensabili per assicurare la crescita economica.

È per questo che sia l’Europa che il Governo Monti assegnano una straordinaria importanza al 20° compleanno del mercato interno, che si festeggia in questi giorni da Roma a Berlino, da Madrid a Bruxelles. Perché i venti anni di questo progetto dimostrano che per l’Europa il mercato unico non è stato solo il sogno di una grande generazione di visionari, a cominciare da Jacques Delors, ma rappresenta per tutti i cittadini europei un’imperdibile opportunità di crescita. Basterebbe realizzare a pieno su tutto il continente le quattro fondamentali libertà che sono all’origine della costruzione europea: la libera circolazione delle persone, dei beni, dei servizi e dei capitali. Continua a leggere ‘Huffington Post – “Abbattere le barriere per liberare le opportunità”’

Risposta alla lettera dell’imprenditore Emanuele Nenna



La risposta di Michel Martone

pubblicata nel post Il Vice Ministro Martone risponde a Emanuele Nenna

Caro Emanuele,

Mi creda, non basta entrare per qualche mese nelle stanze ministeriali per rimanere sordi ai problemi di tanti piccoli imprenditori che stanno combattendo per non licenziare nel pieno di questa estenuante crisi economica. Continua a leggere ‘Risposta alla lettera dell’imprenditore Emanuele Nenna’

“Dobbiamo dare più libertà ai giovani che lavorano nelle start up”

(ANSA) – Roma, 22 mag – «Oltre a combattere la precarietà nelle imprese tradizionali, dobbiamo dare più libertà ai giovani che lavorano nelle start up». È una priorità per il viceministro del Lavoro, Michel Martone, intervenuto al primo Meeting di Roma Capitale 2012.
«Se vogliamo ricominciare a crescere e a venire fuori da questa gravissima crisi economica e occupazionale, dobbiamo avere il coraggio di scommettere su start up innovative dei servizi, dell’economia digitale e della green economy», ha dichiarato Martone.
Martone ha citato la fine degli anni 70, quando «siamo riusciti a chiudere gli anni di piombo e a vivere una stagione di rilancio, investendo in settori come la moda e il terziario avanzato».
«Il futuro è nelle nostre mani, dobbiamo iniziare a sostenerlo», ha affermato.

Michel Martone a SkyNews UK sulla crisi europea



Michel Martone sulla crisi in Europa, intervistato da Robert Nisbet, corrispondente europeo per Sky News.

“Fuoricorso, costruite il vostro futuro senza paura”

Tgcom24 – 28 lug 2012 – Dopo l’ipotesi dell’innalzamento delle tasse universitarie per i fuoricorso, previsto nel provvedimento cosiddetto spending review, sul tema interviene Micheal Martone, vice ministro del Lavoro: “La Costituzione dice che è compito dello Stato assicurare il diritto allo studio ai capaci e ai meritevoli. Abbiamo sempre avuto troppi pochi fondi per poter finanziare le borse di studio, a cui saranno destinate il 50% delle risorse recuperate”.

Continua a leggere ‘“Fuoricorso, costruite il vostro futuro senza paura”’

I giovani non si arrendano ma basta con l’egoismo generazionale

 

L’avvenire, 20.07.2012

Quel dato Istat di pochi giorni fà, disoccupazione giovanile in Italia al 36%, è una cifra che genera angoscia in chi ha dei figli. Come troveranno lavoro, finiti gli studi ?. Anche di questi pensieri è fatta l’estate del 2012 degli italiani. Michel Martone ha 38 anni; per essere viceministro del Lavoro, giuslavorista e docente universitario, un ragazzo. A lui chiediamo uno sguardo oltre a questo dato; una prospettiva, dentro una crisi che sembra chiudere gli orizzonti.

Continua a leggere ‘I giovani non si arrendano ma basta con l’egoismo generazionale’

Michel Martone ospite a Tg2 Dossier



Il Viceministro del Lavoro Michel Martone ospite a Tg2 Dossier “E’ una crisi infinita ?” del 14 luglio 2012

GUARDA IL VIDEO

“La fine dell’era del debito segna l’inizio dell’era del merito”

 ROMA, 17 LUG – (ANSA) – Il futuro dei giovani e quello dell’Italia. Questo il tema del primo incontro di ‘PantaReiLab’ che si è appena concluso nel cortile di palazzo Braschi, a Roma. Al dibattito è intervenuto, tra gli altri, il viceministro Michel Martone che in chiusura ha detto: «la fine dell’era del debito segna l’inizio dell’era del merito».

Il dibattito, ‘Largo ai giovani, giovani al largo’ è il primo di una serie di incontri che si svolgeranno nella stessa location fino al 5 agosto. «Tendenzialmente – ha esordito Martone – è molto difficile che chi ha il potere, la resposabilità, le classi dirigenti si facciano da parte semplicemente per altruismo. Viceversa è molto importante che i giovani si mettano in gioco. Poi, alludendo alla battuta che ha suscitato diverse polemiche sulla laurea dopo i 28 anni, ha aggiunto: «voleva essere uno stimolo in un convegno sull’apprendistato. L’idea che era alla base è: chi l’ha detto che è meglio un laureato in lettere a 30 anni di un giovane falegname?». Secondo Martone «abbiamo bisogno di piu’ giovani che studiano meglio e che si laureano prima. Quello che dobbiamo dire ai nostri ragazzi è fate quello che volete ma fatelo bene, con il massimo impegno, senza paura di sbagliare».

Michel Martone a Rapporto Carelli su SkyTG24

“Non lavorare stanca”, questo il titolo della puntata di Rapporto Carelli andata in onda il 28 maggio 2012 su SkyTG24.

Ospiti in studio Michel Martone, l’editorialista Dario Di Vico, l’imprenditore Ernesto Preatoni, la dj-giornalista Nìcola Winspeare.

Meeting Roma: “L’Italia in Europa, la crescita economica, il futuro dei giovani”



Intervento del viceministro Michel Martone al primo Meeting Roma 2012 “L’Italia in Europa, la crescita economica, il futuro dei giovani” alla presenza delle Scuole Superiori di Roma.

Continua a leggere ‘Meeting Roma: “L’Italia in Europa, la crescita economica, il futuro dei giovani”’

Michel Martone ospite ad Agorà su RaiTre del 15 giugno 2012

Martone ad Agorà - Rai 3, del 15 giugno 2012 - Crisi, Europa, Monti, Esodati

GUARDA IL VIDEO

Ospiti in studio Michel Martone, viceministro del Lavoro; Giancarlo Galan, esponente del Pdl, ex ministro per i Beni e le attività culturali; Marianna Madia, deputata del Pd; Paolo Pirani, segretario confederale della Uil; David Graeber, antropologo, autore del libro “Debito. I primi 5000 anni”; Federico Rampini, giornalista; Roberto Weber, direttore dell’Istituto Swg.

“La crisi morde in maniera sempre più dura, ma l’economia del Paese tiene”

agi - agenzia di stampa(AGI) – Roma, 6 giu – “La crisi morde in maniera sempre più dura, ciò nonostante l’economia del Paese tiene”.

E’ quanto ha detto il viceministro del Lavoro, Michel Martone, commentando i dati sulla cig a maggio diffusi stamane dall’Inps. Conversando con i giornalisti in occasione della Relazione annuale dell’Autorità di garanzia sugli scioperi, Martone ha auspicato una rapida approvazione della riforma del mercato del lavoro.

“La crisi morde in maniera sempre più dura – ha detto Martone – ma l’economia del Paese tiene, nonostante molte difficoltà. Auspico che la riforma del mercato del lavoro venga approvata il prima possibile e che si valorizzi il senso di responsabilità che le parti sociali hanno dimostrato”.

Michel Martone ospite di Tg3 Linea Notte.

Viceministro Martone a Tg3 Linea Notte del 12 giugno 2012 - Esodati, Crisi, Lavoro, Europa

Ospiti in studio Michel Martone (viceministro al lavoro), Guido Gentili (Sole24Ore) e Stefano Feltri (Fatto Quotidiano).

“La riforma non è una rivoluzione, ma un’opera di manutenzione”

Roma, 4 giu. – (Adnkronos) – ”La riforma Fornero, non è una rivoluzione che potrà risolvere tutti i problemi del mercato del lavoro italiano, ma è un’opera di manutenzione che cerca di intervenire su alcuni aspetti più problematici e di rendere meno intollerabile il divario tra insider e outsider. Ne sono esempi le partite iva, le norme sull’apprendistato, sugli stage, sul lavoro a progetto”. Ad affermarlo, intervenendo su La7, è vice ministro al Welfare, Michel Martone.

Mentre siamo in una crisi, ”la piu’ grave dal 1929”, molti avrebbero voluto una riforma più coraggiosa. Ma, spiega Martone, ”se un palazzo pieno di persone ha un problema di staticità, invece di ridisegnarlo dalle fondamenta con il rischio del crollo,  lo si puntela, si sale sul tetto e si cerca di scaricare il peso selezionando solo le cose che funzionano. Questo è stato l’approccio”.

Perché questo debito lo dobbiamo pagare noi



Purtroppo i posti di lavoro non si creano per legge. I posti di lavoro si creano nell’economia attraverso la crescita.

Viviamo però in un sistema che nel corso degli ultimi anni ha visto compromettere la propria capacità di crescita, perché abbiamo ereditato il terzo debito pubblico al mondo. Continua a leggere ‘Perché questo debito lo dobbiamo pagare noi’

Michel Martone sulla crisi e la disoccupazione



Michel Martone intervistato da Maria Latella su SkyTG24 il 5 maggio 2012.

Michel Martone: “sforzo importante su incentivi alla produttività”

Roma, 10 mag – (Corriere della Sera) – “E’ uno sforzo importante per intervenire sui contratti di secondo livello e gli incentivi alla produttività. In questo momento è una misura importante”. Lo sottolinea il viceministro del Lavoro, Michel Martone. Le risorse previste e già in bilancio sono 650 milioni.

Un emendamento per confermare a regime dal 2012 e semplificare gli sgravi contributivi introdotti in via sperimentale per il triennio 2008-2010. Lo prevede un emendamento del Governo al Ddl sulla riforma del mercato del lavoro presentato in Senato.

 

“Le casse previdenziali possono collaborare al rilancio dell’economia”

Forum 2012 In Previdenza. Roma, 9 maggioLe casse previdenziali possono e devono essere attori dello sviluppo del Paese.

Per far fronte alla più grave crisi dai tempi del ’29 e far ripartire l’economia è assolutamente indispensabile sperimentare nuove forme di collaborazione tra pubblico e privato.

In questa prospettiva le casse, con i loro importanti patrimoni, possono contribuire al rilancio di un’economia in crisi di liquidità, coniugando la tutela degli interessi degli iscritti a prestazioni previdenziali adeguate con investimenti a basso rischio finanziario ma di sicuro impatto sociale, come sta dimostrando l’esperienza del social housing.

“Scommettere senza paura su Green Economy e Web”

(DIRE) Roma, 5 mag. – “I giovani devono riscoprire il gusto di intraprendere, come negli anni ’80 quando investivano con coraggio in tanti nuovi settori, soprattutto la moda e il terziario, creando ricchezza e lavoro”. Il viceministro al Lavoro, Michel Martone, ospite di SkyTg24, invita i giovani, “nel momento più duro della crisi”, a intraprendere senza remore: “Ci sono settori come la green economy e l’economia digitale- dice- dove i giovani possono scommettere senza avere paura perché ci sono tante possibilita’”.

 

Michel Martone sul Primo maggio



Continua a leggere ‘Michel Martone sul Primo maggio’

“A giudicare dal Primo maggio il valore del lavoro non si è perso”

Roma, 3 mag. – (Adnkronos/Labitalia) – “A giudicare dal Primo maggio, il valore del lavoro non si è perso. Tutti, imprenditori e lavoratori, erano uniti per lottare contro la crisi internazionale di dimensioni fino ad oggi sconosciute”. Così Michel Martone, viceministro del Lavoro, interviene con Labitalia commentando ‘Il valore del lavoro‘, l’ultimo libro di Antonio Passaro, capo ufficio stampa della Uil e portavoce del suo segretario generale, Luigi Angeletti.

“Purtroppo – spiega – nel mondo l’espansione incontrollata dei mercati finanziari ha tolto, in molti casi, valore al lavoro delle persone dei singoli Paesi. E così è stato per il peso del debito pubblico che noi ci troviamo che, in qualche modo, ha assicurato nel corso degli anni le rendite di posizione: immenso debito pubblico italiano e troppi pochi premi e retribuzioni per chi lavorava”.

“Ma oggi – sottolinea il viceministro del Lavoro – una cosa è sicura: riusciremo a sopravvivere alla più grave crisi economica dai tempi del ’29 solamente se avremo il coraggio di ripartire dal lavoro e di tornare a dare valore al lavoro”.

L’importanza dell’ apprendistato



L’apprendistato come principale porta d’ingresso nel mercato del lavoro sulla base di un vero percorso formativo.