Tag Archive for 'jobsact'

Lo smart working nell’ordinamento italiano

Pubblico, di seguito, l’abstract del mio articolo edito sulla rivista Derecho de las relaciones laborales n. 1 del 2018, in cui analizzo i tratti distintivi della nuova modalità flessibile di svolgimento della prestazione di lavoro subordinato, al fine di evidenziare il suo possibile ambito di operatività in un sistema del lavoro che, anche se profondamente riformato negli ultimi venti anni in conseguenza della crisi economica e delle trasformazioni del sistema produttivo, ancora continua a considerare il lavoro subordinato la sua principale forma lavorativa.

Tanto tuonò che piovve: a proposito della legittimità costituzionale del “Jobs Act”

Pubblico, di seguito, l’abstract di un mio articolo edito sulla rivista Argomenti di Diritto del Lavoro n. 4/5-2017, in cui mi soffermo sull’analisi della (presunta) incostituzionalità di alcuni articoli del “Jobs Act”, questione di recente sollevata dalla Sezione Lavoro del Tribunale di Roma con la nota ordinanza del 26 luglio 2017, che ha rilevato un contrasto degli artt. 2, 3, 4 e 10 del d.lgs. n. 23 del 2015 con gli artt. 3, 4, 35, 76 e 177 comma 1 Cost.. Oltre ad esaminare il provvedimento da un punto di vista giuridico, evidenzio il valore politico che rivestirà la futura decisione della Corte Costituzionale, la quale, qualunque essa sia, potrebbe risentire del possibile risultato delle ormai prossime elezioni.

#jobsact #tutelecrescenti #catuc #cortecostituzionale #tribunaleroma #elezioni

Contratto a termine e licenziamento nelle recenti riforme: Italia e Francia a confronto

Interessante seminario di studi presso l’Università di Salerno in cui abbiamo discusso della disciplina del contratto a termine e dei licenziamenti nelle recenti riforme in Italia ed in Francia.

 

Il diritto del lavoro alla prova del ricambio generazionale

Pubblico, di seguito, l’abstract di un mio articolo edito sulla rivista Argomenti di diritto del lavoro n. 1, 2017, in cui esamino gli effetti della crisi economica sull’occupazione giovanile, muovendo dall’analisi delle preoccupanti recenti statistiche in tema di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 34 anni. Ragionando sulla deriva gerontocratica dell’ordinamento, mi soffermo sull’esame della recente disciplina dei prepensionamenti ex art. 4 della legge. n. 92 del 28 giugno 2012, dei fondi di solidarietà bilaterali e dei contratti di solidarietà espansiva, evidenziando il ruolo delle relazioni industriali in tema di “staffetta generazionale”. Infine, approfondisco come la pubblica amministrazione stia affrontando la sfida del ricambio generazionale.