Tag Archive for 'lavoro'

Colloque du Sénat sur la Réforme des retraites – Parigi, 19 aprile 2018

Intervento agli Stati Generali sulla Riforma previdenziale Macron organizzati dal Senato francese.

Ecco il video della mia relazione.

 

Embraco, competizione globale e tutela del lavoro in Italia

Risultati immagini per logo radio radicalePubblico di seguito il link per ascoltare l’intervista radiofonica in cui abbiamo discusso della vicenda Embraco, della tutela del lavoro e della concorrenza, della campagna elettorale.

Intera intervista su: www.radioradicale.it

 

Lo smart working nell’ordinamento italiano

Pubblico, di seguito, l’abstract del mio articolo edito sulla rivista Derecho de las relaciones laborales n. 1 del 2018, in cui analizzo i tratti distintivi della nuova modalità flessibile di svolgimento della prestazione di lavoro subordinato, al fine di evidenziare il suo possibile ambito di operatività in un sistema del lavoro che, anche se profondamente riformato negli ultimi venti anni in conseguenza della crisi economica e delle trasformazioni del sistema produttivo, ancora continua a considerare il lavoro subordinato la sua principale forma lavorativa.

Lavoro e campagna elettorale

Risultati immagini per logo radio radicalePubblico di seguito il link per ascoltare l’intervista radiofonica in cui abbiamo discusso di lavoro, incentivi, riforme e campagna elettorale.

Intera intervista su: www.radioradicale.it

 

 

Lavoro e riforma del sistema pensionistico


Guarda il video (min. 1:04:10)

Pubblico di seguito il video della mia intervista a Matrix dell’8 novembre 2017 in materia di pensioni e riforma del sistema pensionistico.

Pensioni e mercato del lavoro



Pubblico di seguito il link della mia intervista a Cartabianca del 31 ottobre 2017  in materia di pensioni e mercato del lavoro.

Un bilancio del lavoro parlamentare svolto in 16 mesi di Governo

Ora che si avvicina la conclusione di questa esperienza di Governo, pubblico, per trasparenza, un resoconto dell’attività parlamentare svolta nel corso del mandato.

E’ stato un grande onore servire il mio Paese.

Di seguito riporto le materie e i relativi atti da me curati, attraverso la presenza in Aula e nelle Commissioni competenti. Continua a leggere ‘Un bilancio del lavoro parlamentare svolto in 16 mesi di Governo’

Dalla Riforma del Lavoro ai tavoli di crisi importante esperienza di vita

Roma, 22 febbraio (Adnkronos) – Dalla riforma del mercato del lavoro alle crisi aziendali. “Questi mesi – racconta il viceministro del Lavoro del governo uscente, Michel Martone – sono stati una grande esperienza di vita anche perché mi sono ritrovato in una delle posizioni più difficili al Ministero del Lavoro. Tutti i problemi che venivano scatenati dalla crisi economica e mondiale poi si andavano a ripercuotere sulle persone. Ho cercato di metterci tutto il mio impegno, tutte le mie competenze e tutte le mie energie per cercare di dare soluzione ai tanti problemi delle persone, in un momento in cui stavano venendo al pettine i nodi irrisolti del terzo debito pubblico del mondo, ma anche di una crisi finanziaria ed economica che sta colpendo in maniera durissima anche le imprese”. Continua a leggere ‘Dalla Riforma del Lavoro ai tavoli di crisi importante esperienza di vita’

Michel Martone sul Corriere della Sera: “Niente maxi riforme, per il lavoro ora passi concreti”

Di seguito l’articolo di Michel Martone  pubblicato sul Corriere della Sera di sabato 19 gennaio 2013: “Niente maxi riforme, per il lavoro ora passi concreti“: 

Caro Direttore,

oggi la priorità nel mercato del lavoro è ricollocare gli occupati che hanno gli ammortizzatori sociali in scadenza e creare nuove occasioni di lavoro per le donne e i giovani. Tutti gli sforzi delle istituzioni preposte e delle parti sociali dovrebbero essere concentrati su questo obiettivo. Invece, complice la campagna elettorale, si parla d’altro. Le scrivo, quindi, perché non credo che, in questa difficile congiuntura economica e occupazionale, il Paese abbia bisogno di un’altra  rivoluzione del mercato del lavoro, come già si comincia a promettere nei dibattiti elettorali. Continua a leggere ‘Michel Martone sul Corriere della Sera: “Niente maxi riforme, per il lavoro ora passi concreti”’

MM a Ballarò: “La scommessa dell’Italia è più Europa”

Michel Martone ospite della puntata di “Ballarò” con il leader di SEL Nichi Vendola, Guido Crosetto del PDL, l’economista Veronica De Romanis, il filosofo Professor Dario Antiseri, il direttore de “Il Messaggero” Mario Orfeo, l’editorialista di “Repubblica” Concita De Gregorio e il Presidente della IPSOS Nando Pagnoncelli.

Michel Martone a “Porta a Porta” augura buon Natale agli italiani

Guarda il video

Michel Martone ospite della puntata di “Porta a Porta” del 19 dicembre 2012.

Il Corriere della Sera intervista Michel Martone sul calo delle iscrizioni universitarie

Pubblico l’intervista che ho rilasciato al Corriere della Sera del 1 febbraio 2013 con il fuorviante titolo “Tutta colpa di modelli negativi come Corona”

 

Non è sorpreso del calo delle immatricolazioni all’università (- 17% in 10 anni) il Vice Ministro del Lavoro, Michel Martone, che spesso  si è distinto per uscite controcorrente sui giovani.

Perché se l’aspettava?

Perché da un lato c’è un calo demografico che colpisce in particolare i giovani, dovuto al fatto che da troppo tempo non si fanno abbastanza figli, e dunque ci sta che la diminuzione della fascia di popolazione giovanile abbia conseguenze sul numero di coloro che si iscrivono all’università. Ma questo non basta a spiegare il fenomeno. Dall’altro lato, infatti, esso è un’altra manifestazione del disagio e della scarsa attenzione che c’è nei confronti della condizione giovanile. E’ un peccato che non se ne parli in campagna elettorale. Continua a leggere ‘Il Corriere della Sera intervista Michel Martone sul calo delle iscrizioni universitarie’

Huffington Post – “Abbattere le barriere per liberare le opportunità”

Huffington Post Italia logo

Di seguito l’articolo di Michel Martone sull’Huffington Post del 24 ottobre 2012.

Tra le tante cose, in questi dieci mesi di Governo ho imparato che, nell’epoca della crisi dei debiti sovrani, solo avendo il coraggio di abbattere le barriere e superare i confini si possono liberare quelle opportunità che sono indispensabili per assicurare la crescita economica.

È per questo che sia l’Europa che il Governo Monti assegnano una straordinaria importanza al 20° compleanno del mercato interno, che si festeggia in questi giorni da Roma a Berlino, da Madrid a Bruxelles. Perché i venti anni di questo progetto dimostrano che per l’Europa il mercato unico non è stato solo il sogno di una grande generazione di visionari, a cominciare da Jacques Delors, ma rappresenta per tutti i cittadini europei un’imperdibile opportunità di crescita. Basterebbe realizzare a pieno su tutto il continente le quattro fondamentali libertà che sono all’origine della costruzione europea: la libera circolazione delle persone, dei beni, dei servizi e dei capitali. Continua a leggere ‘Huffington Post – “Abbattere le barriere per liberare le opportunità”’

ILVA: “Manteniamo i nervi saldi”

italpress logo(ITALPRESS) Roma, 28 nov. – “Siamo preoccupati per un intero comparto come quello siderurgico che ha un ruolo strategico per il nostro sistema, soprattutto in un momento come questo in cui siamo chiamati a fronteggiare la peggiore crisi dal ’29”. A dirlo è il Vice Ministro del Lavoro Michel Martone, ospite a “Radio Anch’io” su Radio1 Rai, in merito al caso ILVA. “I lavoratori, pur con la loro preoccupazione e la loro protesta, hanno dimostrato responsabilità. Le loro preoccupazioni sono perfettamente comprensibili. Credo che in questo momento la cosa importante sia cercare di mantenere i nervi saldi. L’azienda, in merito alle scelte sulla cassa integrazione, è importante che non prenda decisioni dettate dal momento, dall’impeto, ma che invece valuti bene le proprie scelte, avendo chiaro che in questo momento è necessario salvare l’azienda ma anche tutelare la salute dei tarantini”.

Risposta alla lettera aperta di Claudia Bastianelli sul calo delle iscrizioni universitarie

studenti prof MartoneGentile Dottoressa Bastianelli,

ovviamente non penso che la colpa del calo degli iscritti, come quello dei laureati sia da addebitare a Fabrizio Corona e sono perfettamente consapevole delle troppe difficoltà che anche i giovani laureati incontrano nel mercato del lavoro.
Ciò è dovuto a tanti fattori, ma soprattutto al fatto che ogni anno entrano nel mercato del lavoro globale più di 40.000.000 di giovani che sono cinesi, indiani, brasiliani, russi e aspirano al nostro stesso tenore di vita.
Molti di loro sono laureati in materie scientifiche, parlano l’inglese, lo spagnolo o il cinese e sono pronti a grandi sacrifici per attrarre investimenti e imprese nei loro paesi e trovare un lavoro.

Il debito pubblico che toglie le opportunità ai giovani

Di seguito l’articolo di Chiara Maffioletti pubblicato sul Blog del Corriere della Sera “Solferino 28”: “E’ davvero il debito pubblico che toglie le opportunità ai giovani?” del 26 ottobre 2012.

L’altro giorno ho assistito a un dibattito televisivo che, per una volta, ha posto degli interrogativi che mi sembravano molto interessanti. Il titolo della puntata di «Roma InConTra – Ara Pacis», così si chiama il programma, era: «Non siamo un Paese per giovani» (ecco il link del dibattito http://www.youtube.com/watch?v=9igv6x9rOiA). Continua a leggere ‘Il debito pubblico che toglie le opportunità ai giovani’

“Dobbiamo dare più libertà ai giovani che lavorano nelle start up”

(ANSA) – Roma, 22 mag – «Oltre a combattere la precarietà nelle imprese tradizionali, dobbiamo dare più libertà ai giovani che lavorano nelle start up». È una priorità per il viceministro del Lavoro, Michel Martone, intervenuto al primo Meeting di Roma Capitale 2012.
«Se vogliamo ricominciare a crescere e a venire fuori da questa gravissima crisi economica e occupazionale, dobbiamo avere il coraggio di scommettere su start up innovative dei servizi, dell’economia digitale e della green economy», ha dichiarato Martone.
Martone ha citato la fine degli anni 70, quando «siamo riusciti a chiudere gli anni di piombo e a vivere una stagione di rilancio, investendo in settori come la moda e il terziario avanzato».
«Il futuro è nelle nostre mani, dobbiamo iniziare a sostenerlo», ha affermato.

Esodati: “Importante passo avanti nella soluzione del problema”

agi - agenzia di stampa(Agi) – Roma, 12 nov. – Come spiegato dal Vice Ministro del Lavoro, Michel Martone, nel caso in cui non fossero sufficienti le riforme del fondo attualmente a disposizione, scatterà una clausola di copertura secondo la quale le risorse saranno invece reperite dalla deindicizzazione delle pensioni il cui importo è sei volte superiore il minimo. “Il governo è soddisfatto, è un importante passo avanti che arriva dopo un lavoro intenso”, ha dichiarato Martone prima dell’inizio della seduta della Commissione Bilancio della Camera, aggiungendo che “è stato deciso di destinare tutte le risorse alla risoluzione dei casi specifici più difficili”.

Corriere della Sera – “Esodati, trovata la copertura finanziaria”

“Fuoricorso, costruite il vostro futuro senza paura”

Tgcom24 – 28 lug 2012 – Dopo l’ipotesi dell’innalzamento delle tasse universitarie per i fuoricorso, previsto nel provvedimento cosiddetto spending review, sul tema interviene Micheal Martone, vice ministro del Lavoro: “La Costituzione dice che è compito dello Stato assicurare il diritto allo studio ai capaci e ai meritevoli. Abbiamo sempre avuto troppi pochi fondi per poter finanziare le borse di studio, a cui saranno destinate il 50% delle risorse recuperate”.

Continua a leggere ‘“Fuoricorso, costruite il vostro futuro senza paura”’

La lezione tedesca

La lezione tedesca_Outlook_marzo2011_ConfindustriaModenaDi seguito l’intervista pubblicata su Outlook Modena Mondo, rivista bimestrale di Confindustria Modena.

Scarica il PDF di Outlook Modena Mondo – Numero 2 | Marzo – Aprile 2011

Il vero problema dell’economia italiana consiste nella scarsa produttività delle sue aziende che, come dimostrano i dati Istat, si rivela praticamente ferma da dieci anni e, anzi, nell’ultimo anno è decresciuta; se la produttività diminuisce, il Paese si impoverisce perché vengono meno le risorse, in termini di tasse e contributi, che servono a pagare il costo dei diritti, e la disoccupazione aumenta perché le imprese emigrano all’estero. Ora come dimostra l’esperienza tedesca, per contrastare questo crollo della produttività e ricominciare a creare sviluppo e quindi occupazione gli imprenditori devono trovare il coraggio di fare gli investimenti necessari a migliorare i processi produttivi, e i lavoratori devono avere la capacità di rinunciare ad alcune tutele, come ad esempio alla rigidità di alcuni orari di lavoro, al fine di assicurare la migliore produttività degli impianti.

Continua a leggere ‘La lezione tedesca’

Ballarò. La Germania e la favola della formica e la cicala

Ospiti il viceministro del Lavoro Michel Martone, il sindaco di Firenze Matteo Renzi del PD, il Prof. Alberto Quadrio Curzio, Beatrice Lorenzin del PdL, il vicepresidente di Confindustria per lo Sviluppo Economico Aurelio Regina, il direttore di “Libero” Maurizio Belpietro, il vicedirettore di “Repubblica” Massimo Giannini, il presidente della Ipsos Nando Pagnoncelli con l’incursione di Roberto Benigni.

I giovani non si arrendano ma basta con l’egoismo generazionale

 

L’avvenire, 20.07.2012

Quel dato Istat di pochi giorni fà, disoccupazione giovanile in Italia al 36%, è una cifra che genera angoscia in chi ha dei figli. Come troveranno lavoro, finiti gli studi ?. Anche di questi pensieri è fatta l’estate del 2012 degli italiani. Michel Martone ha 38 anni; per essere viceministro del Lavoro, giuslavorista e docente universitario, un ragazzo. A lui chiediamo uno sguardo oltre a questo dato; una prospettiva, dentro una crisi che sembra chiudere gli orizzonti.

Continua a leggere ‘I giovani non si arrendano ma basta con l’egoismo generazionale’

Michel Martone ospite a Tg2 Dossier



Il Viceministro del Lavoro Michel Martone ospite a Tg2 Dossier “E’ una crisi infinita ?” del 14 luglio 2012

GUARDA IL VIDEO

Michel Martone e Sergio Cofferati ospiti a In Onda



Il video integrale della puntata di ” In Onda” del 13 luglio 2012. Ospiti il Viceministro del lavoro Michel Martone e Sergio Cofferati

GUARDA IL VIDEO

E’ arrivato l’ok per gli esodati di Termini Imerese

Roma, 16 lug – (Ansa) – Il ministro dello Sviluppo economico dopo il tavolo sullo stabilimento ex Fiat di Termini Imerese, sottolinea come siano stati “risolti i problemi esodati e cigs”. Inoltre, quanto al tema del futuro industriale del sito il ministero fà sapere di avere “già avviato un’ampia ricognizione di potenziali investitori con i quali verificare concrete disponibilità. In questo quadro, nei giorni scorsi si è svolto un incontro – spiega – con alti dirigenti di Chery International, importante casa automobilistica cinese, per valutare l’ipotesi di una collaborazione non solo finanziaria, ma sopratutto gestionale”.

Nella nota del dicastero viene evidenziato come all’incontro, presieduto dal sottosegretario all Sviluppo Caludio De Vincenti, alla presenza del viceministro al Lavoro Michel Martone, sia stata data “soluzione”, in base al decreto sulla Spending review, agli esodati Fiat. Un punto che “consentirà anche di realizzare la condizione necessaria per il prolungamento al secondo anno della Cigs per tutti gli addetti degli stabilimenti”. Inoltre nella nota si legge che “entro la metà di settembre, il tavolo su Termini Imerese sarà convocato di nuovo per un aggiornamento complessivo”.