Tag Archive for 'lavoro'

Pagina 2 di 4

E’ arrivato l’ok per gli esodati di Termini Imerese

Roma, 16 lug – (Ansa) – Il ministro dello Sviluppo economico dopo il tavolo sullo stabilimento ex Fiat di Termini Imerese, sottolinea come siano stati “risolti i problemi esodati e cigs”. Inoltre, quanto al tema del futuro industriale del sito il ministero fà sapere di avere “già avviato un’ampia ricognizione di potenziali investitori con i quali verificare concrete disponibilità. In questo quadro, nei giorni scorsi si è svolto un incontro – spiega – con alti dirigenti di Chery International, importante casa automobilistica cinese, per valutare l’ipotesi di una collaborazione non solo finanziaria, ma sopratutto gestionale”.

Nella nota del dicastero viene evidenziato come all’incontro, presieduto dal sottosegretario all Sviluppo Caludio De Vincenti, alla presenza del viceministro al Lavoro Michel Martone, sia stata data “soluzione”, in base al decreto sulla Spending review, agli esodati Fiat. Un punto che “consentirà anche di realizzare la condizione necessaria per il prolungamento al secondo anno della Cigs per tutti gli addetti degli stabilimenti”. Inoltre nella nota si legge che “entro la metà di settembre, il tavolo su Termini Imerese sarà convocato di nuovo per un aggiornamento complessivo”.

“Basta polemiche, tifiamo tutti insieme Italia”

(ANSA) – MILANO, 23 GIU – “Non è questo il momento di fare polemiche, abbiamo un appuntamento importante il prossimo 28 e 29 di giugno e tutti insieme, così, come ai campionati europei di calcio, dobbiamo tifare Italia”. Così il vice ministro del Lavoro Michel Martone al margine del Festival del Lavoro di Brescia.”Il mercato del lavoro italiano è comunque un mercato giovane – ha detto Martone – che ha creato dieci punti di disoccupazione dal 1997 al 2008. La speculazione finanziaria internazionale influenza in modo serio il mondo del lavoro e rende complicato intervenire su di esso. Si poteva fare di più, ma intanto si è fatto, e i problemi che si accavallano da quarant’anni non si possono risolvere in sei mesi”. “Io personalmente – ha aggiunto Martone – avrei portato avanti il principio della certezza del diritto, regole chiare, tempi certi, continuare a portare la avanti la virtu’ dell’ascolto”.

 

Michel Martone a Rapporto Carelli su SkyTG24

“Non lavorare stanca”, questo il titolo della puntata di Rapporto Carelli andata in onda il 28 maggio 2012 su SkyTG24.

Ospiti in studio Michel Martone, l’editorialista Dario Di Vico, l’imprenditore Ernesto Preatoni, la dj-giornalista Nìcola Winspeare.

Meeting Roma: “L’Italia in Europa, la crescita economica, il futuro dei giovani”



Intervento del viceministro Michel Martone al primo Meeting Roma 2012 “L’Italia in Europa, la crescita economica, il futuro dei giovani” alla presenza delle Scuole Superiori di Roma.

Continua a leggere ‘Meeting Roma: “L’Italia in Europa, la crescita economica, il futuro dei giovani”’

Michel Martone ospite ad Agorà su RaiTre del 15 giugno 2012

Martone ad Agorà - Rai 3, del 15 giugno 2012 - Crisi, Europa, Monti, Esodati

GUARDA IL VIDEO

Ospiti in studio Michel Martone, viceministro del Lavoro; Giancarlo Galan, esponente del Pdl, ex ministro per i Beni e le attività culturali; Marianna Madia, deputata del Pd; Paolo Pirani, segretario confederale della Uil; David Graeber, antropologo, autore del libro “Debito. I primi 5000 anni”; Federico Rampini, giornalista; Roberto Weber, direttore dell’Istituto Swg.

“La crisi morde in maniera sempre più dura, ma l’economia del Paese tiene”

agi - agenzia di stampa(AGI) – Roma, 6 giu – “La crisi morde in maniera sempre più dura, ciò nonostante l’economia del Paese tiene”.

E’ quanto ha detto il viceministro del Lavoro, Michel Martone, commentando i dati sulla cig a maggio diffusi stamane dall’Inps. Conversando con i giornalisti in occasione della Relazione annuale dell’Autorità di garanzia sugli scioperi, Martone ha auspicato una rapida approvazione della riforma del mercato del lavoro.

“La crisi morde in maniera sempre più dura – ha detto Martone – ma l’economia del Paese tiene, nonostante molte difficoltà. Auspico che la riforma del mercato del lavoro venga approvata il prima possibile e che si valorizzi il senso di responsabilità che le parti sociali hanno dimostrato”.

Michel Martone ospite di Tg3 Linea Notte.

Viceministro Martone a Tg3 Linea Notte del 12 giugno 2012 - Esodati, Crisi, Lavoro, Europa

Ospiti in studio Michel Martone (viceministro al lavoro), Guido Gentili (Sole24Ore) e Stefano Feltri (Fatto Quotidiano).

Sisma Emilia. I vivi che aiutano i vivi.

Terremoto Emilia Romagna Solidarietà

Troppo spesso parliamo male di noi. Eppure nei momenti difficili riusciamo sempre a dimostrare quanto forte sia il popolo italiano. Perfino tra le infinte difficoltà causate dal terremoto siamo capaci di grande solidarietà: proprio dall’Emilia ci vengono dati positivi di cui parliamo troppo poco.

L’accoglienza

Emilia Romagna: circa 14.000 le persone ospitate nei 34 campi di accoglienza allestiti in Regione, nelle strutture al coperto (tensostrutture, vagoni letto, etc…) o negli alberghi. Di queste, 9.500 sono assistite in provincia di Modena, 2.300 in provincia di Ferrara, 1.200 in provincia di Bologna e oltre 500 in provincia di Reggio Emilia. Anche alcune strutture alberghiere situate nelle province di Forlì-Cesena e Ravenna stanno dando ospitalità a circa 1.000 persone. In Lombardia, le persone assistite sono circa 1900, di cui 700 nei 3 campi di accoglienza assistiti in provincia di Mantova, oltre 1.100 in strutture al coperto e 51 negli alberghi. Continua a leggere ‘Sisma Emilia. I vivi che aiutano i vivi.’

Riforma del lavoro: “Si è raggiunto un importante punto di equilibrio”

(ANSA) – ROMA, 31 MAG – Con l’approvazione del ddl sul lavoro al Senato ”si è raggiunto un importante punto di equilibrio. La speranza è di arrivare all’approvazione definitiva del provvedimento entro l’estate”.

Lo afferma il vice ministro del Lavoro, Michel Martone, sottolineando che in Commissione al Senato è stato ”svolto un ottimo lavoro” che ha consentito di superare le diverse sensibilità politiche ”per cercare nuovi e più avanzati punti d’incontro per migliorare la riforma e assicurare il consenso necessario da un rapida approvazione”.

Il governo secondo Martone ha dimostrato grande rispetto per il Parlamento scegliendo per la riforma del lavoro una via più complicata come quella del disegno di legge. ”Si è rivelata invece – ha detto – la scelta migliore, ha consentito di migliorare la riforma tenendo conto delle posizioni diverse delle parti politiche. E’ stato trovato un importante punto di equilibrio. La speranza e di arrivare all’approvazione definitiva entro l’estate tenendo conto che non si tratta di una rivoluzione ma di un provvedimento in continuità con le leggi Treu e Biagi per migliorare il funzionamento del mercato del lavoro. E’ un importante passo in avanti – ha concluso – ma molto altro deve essere fatto per i giovani a cominciare ad esempio dal sostegno alle start-up innovative”.

Michel Martone sulla riforma del mercato del lavoro a Coffee Break su La7



Ospiti in studio Cesare Damiano, Raffaele Bonanni, Michel Martone e Roger Abravanel, si parla della riforma del mercato del lavoro.

Perché questo debito lo dobbiamo pagare noi



Purtroppo i posti di lavoro non si creano per legge. I posti di lavoro si creano nell’economia attraverso la crescita.

Viviamo però in un sistema che nel corso degli ultimi anni ha visto compromettere la propria capacità di crescita, perché abbiamo ereditato il terzo debito pubblico al mondo. Continua a leggere ‘Perché questo debito lo dobbiamo pagare noi’

Michel Martone alla STV (Sveriges Television – Televisione Pubblica Svedese)

Michel Martone alla televisione pubblica svedese – GUARDA IL VIDEO (min. 21.50)

Martone su STV (televisione pubblica svedese)

Michel Martone alla commemorazione di Massimo D’Antona

agi - agenzia di stampaRoma, 21 mag – “La migliore risposta alle drammatiche vicende di questi giorni deve essere la risposta delle politica con la ‘P’ maiuscola. Solo così riusciremo a far fronte ai difficili problemi del Paese.” Così ha commentato il vice ministro Michel Martone a margine della commemorazione del giuslavorista Massimo D’Antona, ucciso nel 1999 dalle Br.

Martone ha quindi ribadito l’importanza di ricordare D’Antona, “un modello di uomo che ha dato la vita per le istituzioni”.

“L’Italia è all’avanguardia per i diritti al lavoro del malato oncologico”



Roma, 15 mag. – (Adnkronos) – L’Italia è all’avanguardia per i diritti al lavoro del malato oncologico. Lo ha sottolineato oggi il viceministro al Lavoro e alle politiche sociali Michel Martone, intervenendo oggi a Roma alla VII Giornata nazionale del malato oncologico, organizzata dalla Favo (Federazione nazionale del malato oncologico).

“Il lavoro ha un’importanza enorme per i malati oncologici – ha rilevato Martone – perché può aiutarli a trovare motivazioni ed energie nell’affrontare le sfide della malattia. E’ importante sottolineare che l’Italia è all’avanguardia, rispetto al resto dell’Europa, per quanto riguarda le tutele sul lavoro dei malati di cancro e per le procedure del riconoscimento della disabilità, recentemente modificate per accorciare i tempi”.

“Dobbiamo far conoscere questi diritti a tutti. Bisogna sapere, per esempio – ha aggiunto – che i lavoratori ammalati, sia del pubblico che del privato, nonché i familiari che li assistono, possono richiedere il part-time e poi, quando sarà il caso, ripassare al tempo pieno, nell’ottica di favorire lo svolgimento di una attività serena e continuativa, nonostante la malattia”.

Michel Martone risponde ai precari



Michel Martone risponde a Enrico Massaro (rigger, operatore dello spettacolo) ed Emanuela (giovane lavoratrice precaria) a “L’aria che tira” con Myrta Merlino su La7.

Michel Martone: “sforzo importante su incentivi alla produttività”

Roma, 10 mag – (Corriere della Sera) – “E’ uno sforzo importante per intervenire sui contratti di secondo livello e gli incentivi alla produttività. In questo momento è una misura importante”. Lo sottolinea il viceministro del Lavoro, Michel Martone. Le risorse previste e già in bilancio sono 650 milioni.

Un emendamento per confermare a regime dal 2012 e semplificare gli sgravi contributivi introdotti in via sperimentale per il triennio 2008-2010. Lo prevede un emendamento del Governo al Ddl sulla riforma del mercato del lavoro presentato in Senato.

 

Riforma del lavoro: “Siamo aperti a miglioramenti della riforma”

Roma, 5 mag – (Adnkronos) – ”Il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, si è detta aperta a miglioramenti della riforma e a trovare un consenso con le parti. Mi sembra che sia una posizione ragionevole e spero che si possa trovare velocemente un punto di equilibrio per risolvere questa preoccupante crisi occupazionale”. Ad affermarlo, intervistato da ‘Sky Tg24’, è il vice ministro al Welfare, Michel Martone.

Michel Martone sul Primo maggio



Continua a leggere ‘Michel Martone sul Primo maggio’

“A giudicare dal Primo maggio il valore del lavoro non si è perso”

Roma, 3 mag. – (Adnkronos/Labitalia) – “A giudicare dal Primo maggio, il valore del lavoro non si è perso. Tutti, imprenditori e lavoratori, erano uniti per lottare contro la crisi internazionale di dimensioni fino ad oggi sconosciute”. Così Michel Martone, viceministro del Lavoro, interviene con Labitalia commentando ‘Il valore del lavoro‘, l’ultimo libro di Antonio Passaro, capo ufficio stampa della Uil e portavoce del suo segretario generale, Luigi Angeletti.

“Purtroppo – spiega – nel mondo l’espansione incontrollata dei mercati finanziari ha tolto, in molti casi, valore al lavoro delle persone dei singoli Paesi. E così è stato per il peso del debito pubblico che noi ci troviamo che, in qualche modo, ha assicurato nel corso degli anni le rendite di posizione: immenso debito pubblico italiano e troppi pochi premi e retribuzioni per chi lavorava”.

“Ma oggi – sottolinea il viceministro del Lavoro – una cosa è sicura: riusciremo a sopravvivere alla più grave crisi economica dai tempi del ’29 solamente se avremo il coraggio di ripartire dal lavoro e di tornare a dare valore al lavoro”.

“Il terzo settore punti su innovazione e web”

Roma, 4 mag. (TMNews) – “Nei momenti di crisi economica il ruolo del Terzo settore diventa ancora più cruciale per la tenuta e la coesione sociale del Paese. L’iniziativa promossa dalla regione Lazio e dall’assessore Aldo Forte, va nella giusta direzione: quella di riformare il settore puntando sulle nuove tecnologie, sulla trasparenza e sul merito”. Così Michel Martone, viceministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, commenta la piattaforma web ARTeS, che mette in rete il Terzo settore della Regione Lazio.

“La valorizzazione delle Onlus – ha aggiunto Martone – passa dall’innovazione tecnologica intesa come inclusione sociale che faciliti l’accesso e la cittadinanza attiva avvicinando le Istituzioni ai cittadini”.

Michel Martone su articolo 18, processo del lavoro e licenziamenti collettivi



Il posto di lavoro deve andare a chi se lo merita.

In ogni caso auspico consenso sociale su alcuni punti fondamentali come il processo del lavoro e il problema del dualismo tra outsider e insider che caratterizza il mercato del lavoro italiano.

Super Mario nel paese dei veto player

super_mario-online.jpg

Articolo pubblicato sul Il Sole 24 Ore di sabato 19 novembre 2011

Il problema di questo paese è che cambiano i governi ma le questioni rimangono sempre le stesse. Pensate alla giornata di ieri. Monti non aveva neanche terminato di leggere il suo discorso programmatico che, nelle piazze, i professionisti della contestazione sociale già cominciavano a manifestare. Cortei in tutta Italia, Roma paralizzata dagli scioperi, feriti e contusi a Palermo come a Torino. Sembra di rivedere sempre lo stesso film.

Continua a leggere ‘Super Mario nel paese dei veto player’

L’importanza dell’ apprendistato



L’apprendistato come principale porta d’ingresso nel mercato del lavoro sulla base di un vero percorso formativo.

Interventi concreti per l’occupazione: il nuovo contratto di somministrazione per i lavoratori svantaggiati

Il Consiglio dei Ministri del 24 febbraio 2012 ha approvato il decreto legislativo di recepimento della direttiva  2008/104/CE che richiede agli Stati membri di riesaminare “le restrizioni e i divieti sul ricorso al lavoro tramite agenzia interinale” per “contribuire efficacemente alla creazione di posti di lavoro e allo sviluppo di forme di lavoro flessibili”.  in tema di somministrazione del lavoro.

Si tratta di un risultato importante per diverse ragioni.

Anzitutto, perché l’Italia ha in questo modo evitato l’apertura di una procedura di infrazione da parte dell’UE. 

In secondo luogo, perché il testo licenziato accresce il livello di tutela dei lavoratori somministrati, anche attraverso l’introduzione della definizione del contratto di lavoro somministrato, il riconoscimento di condizioni di base di lavoro e d’occupazione dei lavoratori somministrati non inferiori a quelle di lavoratori occupati presso l’utilizzatore, l’introduzione di un più chiaro ed esaustivo apparato sanzionatorio. Continua a leggere ‘Interventi concreti per l’occupazione: il nuovo contratto di somministrazione per i lavoratori svantaggiati’

Togliere alla mafia per dare ai giovani

Il Decreto Legge n. 5/2012 (decreto semplificazioni) prevede, all’art. 56, comma 2, una norma che riguarda l’affidamento dei beni immobili sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, che hanno caratteristiche tali da consentirne un uso per scopi turistici.

Tali beni, individuati dall’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata,  potranno essere dati in concessione a titolo oneroso a cooperative di giovani fino ai 35 anni di età.

Continua a leggere ‘Togliere alla mafia per dare ai giovani’