Tag Archive for 'parlamento'

Esodati: “Governo e Parlamento lavorano congiuntamente”

agi - agenzia di stampa(AGI) – Roma, 7 nov. – “Governo e Parlamento stanno lavorando congiuntamente per arrivare a dare risposte ad alcuni casi specifici e per riuscire a utilizzare nel migliore dei modi eventuali risorse che si renderanno disponibili”. Lo ha detto il viceministro del Lavoro, Michel Martone, al termine della riunione sugli esodati che si e’ tenuta negli uffici del presidente della Commissione Lavoro della Camera, Silvano Moffa. Al vertice, durato piu’ di un’ora, ha partecipato il ministro Fornero e alcuni componenti della Commissione tra i quali Cesare Damiano del Pd.

Riforma del lavoro: “Si è raggiunto un importante punto di equilibrio”

(ANSA) – ROMA, 31 MAG – Con l’approvazione del ddl sul lavoro al Senato ”si è raggiunto un importante punto di equilibrio. La speranza è di arrivare all’approvazione definitiva del provvedimento entro l’estate”.

Lo afferma il vice ministro del Lavoro, Michel Martone, sottolineando che in Commissione al Senato è stato ”svolto un ottimo lavoro” che ha consentito di superare le diverse sensibilità politiche ”per cercare nuovi e più avanzati punti d’incontro per migliorare la riforma e assicurare il consenso necessario da un rapida approvazione”.

Il governo secondo Martone ha dimostrato grande rispetto per il Parlamento scegliendo per la riforma del lavoro una via più complicata come quella del disegno di legge. ”Si è rivelata invece – ha detto – la scelta migliore, ha consentito di migliorare la riforma tenendo conto delle posizioni diverse delle parti politiche. E’ stato trovato un importante punto di equilibrio. La speranza e di arrivare all’approvazione definitiva entro l’estate tenendo conto che non si tratta di una rivoluzione ma di un provvedimento in continuità con le leggi Treu e Biagi per migliorare il funzionamento del mercato del lavoro. E’ un importante passo in avanti – ha concluso – ma molto altro deve essere fatto per i giovani a cominciare ad esempio dal sostegno alle start-up innovative”.

Nell’accordo svolta storica sul nodo “rappresentanza”

Articolo pubblicato sul Il Sole 24 Ore di mercoledì 28 gennaio 2009

L’accordo quadro sulla riforma degli assetti contrattuali sottoscritto lo scorso 22 gennaio segna un decisivo spartiacque nella storia delle relazioni sindacali, per tanti motivi. Perché pone le premesse per far decollare la contrattazione collettiva di secondo livello e collegare le retribuzioni al merito e alla produttività; perché introduce maggiori certezze in ordine alla tempestività dei rinnovi contrattuali; perché mira a ridurre il numero dei contratti collettivi nazionali; perché cerca di porre fine agli scioperi dei sindacati minoritari che paralizzano i servizi pubblici locali. Ma soprattutto perché, con esso, il Governo chiama i sindacati a nuove ed importanti responsabilità, anzitutto nella definizione delle regole della democrazia sindacale. Continua a leggere ‘Nell’accordo svolta storica sul nodo “rappresentanza”’